Close to me.

“No.Ma.Dico. Lo senti?”
“Cosa?”
“…”
“…cosa devo sentire?”
“Senti. Senti. Proprio qui.”
“Beh è l’intro di una canzone…”
“Una canzone? Una canzone? Tu la chiami una canzone? Queste è Close to me.”
“Ah già. Close to me”
“Senti. Senti. Ora rimando indietro a 00.12 secondi. Senti.”
“E di chi sarebbe questa Close to me?”
“….senti??? Hai sentito?”
“No. Cioè non capisco cosa dovrei sentire!”
“…ma il basso.”
“Ah. E chi sono?”
“The Cure”
“No ma senti, fammela sentire tutta la canzone…”
“No. Senti il basso. Aspetta te lo faccio sentire meglio.”

“Sinceramente io non lo sento il basso.”
“Ma come fai a non sentirlo???”
“Eh non capisco. Forse con l’Ipod alle orecchie sarebbe diverso….non..”
“…ma come fai? Dico. E’ come un battito. Un battico di cuore. Anzi, ti batte nel cuore.”
“Ma quella è la batteria che..”
“Macchè batteria. E-lascila-stare-quella. Sentiti l’anima della canzone…. senti come batte. Se riesci ad isolare la sua melodia, sembra quasi di fare l’amore.”
“Ma stai rincoglionita?”
“Senti. Senti. E’ come il ritmo dell’amore. Della passione. Del fare l’amore con passione.”
“Ma te sei tutta scema. Dai dai, invece di dir minchiate metti su musica seria e passami uan birra.”
“Che birra vuoi?”
“Corona.”
—##—-
“Tieni. Che musica vuoi?”
“Metti qualcosa di nuovo…non so…hai l’ultima canzone di Timbal…”
“…senti questa invece….”

Annunci

16 pensieri su “Close to me.

  1. gio_moloko ha detto:

    buon giorno uaz,
    bravi i cure ma un disco interno non riesco a sentirlo anche se alcune canzoni come lullaby, close to me o boys don’t cry (la mia preferita) le ascolterei in loop per giorni interi.
    sto ancora cercando di buttare quella storia.
    spero di riuscirci presto.

    un abbraccione.
    gio

    ps stamattina ti ho pensato andando a lavoro.
    Avevo il Lago alla mia sinistra e una raccolta di de gregori nello stereo e “…se quest’acqua di lago fosse acqua di mare, quanti pesci potrei cucinare stasera…”
    e allora ho pensato a te, alla tua sana fissazione per il lago e al tuo post precedente.

  2. gio_moloko ha detto:

    beh, grazie!
    a me quello che più manca del mare sono il sale e l’odore.
    e poi le estati da ragazzino. caspita quanti sogni e quanti amori. e poi i falò e la prima volta che ho fatto l’amore.
    il mare mi ha regalato emozioni che mi porterò dietro per tutta la vita.

  3. @lbe ha detto:

    sai che faccio? mi dedico la giornata tutta per me così ti aspetto per l’aperitivo
    più GNOCCA che mai! Ahahahhahhahahhahaha!!!

    oggi cominciano le mie ultime 2 settimane di vita romana assicurata…poi…
    BOOOOOOOOOOOOOOOOOOO! 😛

    buonWE,@lbe

  4. wood ha detto:

    UAZ! il libro che stai leggendo è ambientato in parte nella citta’ in cui vivo, ti mando la foto della piazza dove ritrovano la 127 ….e le 2 zie esistono e vivono a Palera sul serio!
    quando lo finsici leggi anche gli altri libri della Bertola, sono sullo stesso stile: A neve Ferma, Aspirapolvere di Stelle,

    Inoltre ti consiglio anche Margherita Oggero ( hai presente lo scenegg. CIAO PROF? lei scrive la sceneggiatura ) in particolare “L’amica Americana” un bel e simpatico giallo che si legge in un amen

  5. gio_moloko ha detto:

    è verissimo che il primo bacio non si scorda mai.
    dopo sedici pensare a quel bacio mi fa tornare in mente tutte le sensazioni che ho provato quel giorno.

    grazie per la sabbia.

    gio

    ps il mare è stato testimone anche della prima e unica volta in vita mia che ho fatto a botte seriamente. e la cosa curiosa è che entrambe le prime volte sono accadute lo stesso giorno e, tra l’altro, sono collegate.
    è una storia simpatica, magari un giorno te la racconto.

  6. hydeparkcorner ha detto:

    OCCAPPERO!
    Ogni volta che arrivo da te a mente (scrivendo l’adresse sulla barra) eSplorer
    mi sputa fuori il tuo vecchio blog (orripilante quanto il mio vecchio blog)
    e scopro che siamo migliorate di molto col tempo!!! 🙂
    Scusa il ritardo colleguccia ma sono già in aria di festa.
    dachemivestodachemivesto?
    Sono anche quasi in panico che ancora non ho la mascherina adatta. SBARABUFF!
    Buon uikend BUON CARNEVAAAAAALEEEEE!!! (cotillon e trombettine per te)

  7. @lbe ha detto:

    mi è venuto uno sfogo sulla fronte e intorno al naso,
    cazzo credo sia colpa dell’intolleranza al latte!
    Grrrrrrrrrrrrrrr!!!

    lo sai che mi sa che ti ho sognata?
    solo che non ricordo bene…classico! Huf!
    ciauuuuuuuuuuuuuuu,@lbe

    ma dov’è finito il sole?!

  8. hydeparkcorner ha detto:

    Buongiorno Colleghissima,
    com’è andato questo carnevalesco uikend?
    Ti lascio una mousse di crema e fragola con minismarties coloratissimi e ovviamente un buon caffè.
    Buon Lunedì.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...